Capraia,  Fauna

La Foca Monaca

La Foca Monaca è davvero presente all’isola di Capraia

Una foca monaca è stata avvistata a Capraia, nell’Arcipelago Toscano: è stato Fabio Guidi, redattore del Portale https://www.visitcapraia.it/ a dare la bella notizia al Presidente del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, inviandoci il video che conferma il secondo avvistamento a distanza di pochi giorni

Il 9 giugno 2020 Nicola, un turista, racconta che avvistato la foca e fa il video con il cellulare, si vede la piccola testina rotonda che sbuca dall’acqua.

L’avvistamento è stato fatto tra punta della Fica e cala di Ceppo “ho visto uscire qualcosa fuori dall’acqua ed ho pensato subito ad un delfino, ma avvicinandosi ci siamo accorti increduli che si trattava di una Foca! È rimasta in zona per un una quindicina di minuti prima che si allontanasse piano piano!È stata un emozione unica, spero che avvistamenti simili siano sempre più frequenti nel nostro arcipelago! dice Nicola emozionato.

E tra l’altro la zona descritta è lungo la costa est a poche miglia a nord del primo avvistamento anche da parte di un pescatore di Capraia.

L’avvistamento della Foca monaca è un fatto eccezionale – ha detto il Presidente del parco Sammuri – sono circa 50 anni che non si riproduce più in Italia, le ultime riproduzioni sono state sulla costa della Sardegna. E’ una specie classificata dalla IUCN come minacciata di estinzione, ha ancora nuclei riproduttivi in mediterraneo orientale principalmente in Grecia e Turchia. L’ultimo avvistamento nell’Arcipelago Toscano è stato nel 2009 a Giglio Campese e dopo ben 11 anni abbiamo questa bella sorpresa di una presenza documentata a Capraia , cosa eccezionale perche la foca monaca è una specie elusiva difficile da vedere. Proprio in questi giorni sempre a Capraia un altro avvistamento importante di un Gipeto, uno dei piu’ rari avvoltoi d’Europa, proveniente dalla Corsica .”


Dr.ssa Aurora Ciardelli
Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano
Segreteria organi Comunicazione Istituzionale
Addetto Stampa

Costa Occidentale. In questa grotta trovava rifugio la Foca Monaca (Monachus monachus). Gli ultimi esemplari sono scomparsi da alcuni decenni ma a Capraia qualcuno se la ricorda ancora. La grotta è lunga, bassa e buia, in fondo c’è una spiaggia di grossi sassi.
ATTENZIONE A CAUSA DELL’AVVISTAMENTO DELLA FOCA AL SUO INTERNO A FINE GIUGNO IL PARCO HA DISPOSTO IL DIVIETO DI ACCESSO ED IL TRANSITO NEI PRESSI.

La foto della Foca Monaca

Capraia Isola, 2 luglio 2020

Una giornata di mare con la mia barca Rais Dragut II a raccontare ai turisti della Foca Monaca di Capraia e per finire in bellezza siamo usciti di nuovo in barca con Susanna, Sofia e Selene per la cena al tramonto. Dopo un bel giro ci fermiamo subito dopo la punta nord dell’Isola di Capraia, spengo il motore e ci facciamo trasportare dalla onde verso il porto. Lo racconto perché secondo me questa circostanza è stata fondamentale per poter fotografare la Foca Monaca. Infatti a motore spento e nel mare deserto la Foca è passata vicinissima alla barca, così Selena Porcaro che aveva la macchina fotografica in mano ha fatto un unico scatto. Selene racconta che si muoveva velocissima in direzione nord. Dopo gli avvistamenti di giugno e la conferma della presenza nella grotta omonima questa è la prima foto della Foca Monaca di Capraia di sempre!

Fabio Guidi

info@visitcapraia.it