• Cale di Capraia,  Giro dell'Isola in barca,  Mare

    Cala della Seccatoia

    Cosa nord occidentale, raggiungibile solo in barca, ha dei fondali molto vari. In inverno ed in primavera dalla costa scoscesa della Cala della Seccatoia si forma una piccola cascata che precipita direttamente in mare. A poche decine di metri verso nord si incontra la grotta della Seccatoia.

  • Bere & Mangiare,  Cosa Fare,  Soggiornare

    L’agriturismo Valle di Portovecchio

    Di Elisa Casagrande Montesi L’agriturismo Valle di Portovecchio ha una lunga storia, a tratti melodrammatica ma a lieto fine. Erano gli anni novanta quando Massimo e Rossana si conoscono, proprio qui sull’isola che qualcuno definisce “dell’amore”. Insieme intraprendono un lungo percorso per realizzare la loro idea: aprire un agriturismo. La struttura è situata nella zona della vecchia colonia penale, precisamente a Portovecchio e precisamente nella località “il pollaio”. Infatti il carcere, o per meglio dire “casa di lavoro all’aperto”, era suddiviso in diverse costruzioni ognuna con una destinazione ben precisa. Dopo la chiusura del carcere, avvenuta a fine anni ottanta, e prima dell’arrivo di Massimo e Rossana, la struttura era…

  • Capraia,  Flora,  Giro dell'Isola in barca

    La Palma Nana

    Il Dattero. Costa Nord Occidentale. Una parete rocciosa sempre alta e a precipizio, dove a mezzacosta, a livello di una liscia lastra verticale di lava, si possono osservare alcuni cespugli di Palma nana, i più settentrionali esemplari viventi al mondo! Oltre questo punto, nessuna altra palma selvatica vive più a nord. Fonte: Lambertini, Capraia Terra Mare, 2000

  • Capraia,  Cosa Fare,  Giro dell'Isola in barca,  Storia,  Trekking

    La Torre dello Zenobito

    La Torre dello Zenobito è stata costruita nel 1545 con pietre vulcaniche estratte da una vicina cava. Si raggiunge con un sentiero che attraversa tutta l’isola passando per il monte Arpagna. Dal 2010 è raggiungibile dal nuovo sentiero costiero, “Il sentiero perduto dello Zenobito“. La torre ha tre piani, con un soppalco interno. Nella sala principale domina un caminetto. Le pietre sono rosse come la Cala Rossa. La porta di ingresso è a metà altezza della torre per una migliore difesa da eventuali assalitori. La costruzione della Torre dello Zenobito Di Roberto Moresco Estratto da “Atti della Società Ligure di Storia Patria, Vol. XLVII-Fasc.I, Genova 2007″Nel 1544 viene decisa dalle…

  • Bere & Mangiare,  Cosa Fare

    Il Carabottino

    Di Elisa Casagrande Montesi Il carabottino, nel linguaggio nautico, indica la griglia di legno che permette all’acqua di scolare al di sotto. Viene messo in bagno o nel fondo del pozzetto per tenere il più possibile i piedi all’asciutto. A Capraia, invece, se si nomina il carabottino si pensa subito all’ittiturismo sotto il castello, e a Siria e Antonio. Cacciatore in inverno e pescatore in estate sempre accompagnato dalla fedele “setterina” Lupe, Antonio riesce a mettere in pratica quello che per molto tempo è stato il suo desiderio: aprire la sua casa agli ospiti per far loro assaggiare il pescato del giorno. La sua famiglia lo appoggia ed è così…

  • Accessi al mare,  Cale di Capraia,  Cosa Fare,  Giro dell'Isola in barca

    La Carbicina

    La Carbicina è una cala della costa est dell’isola. La cala ha una scogliera con pietre vulcaniche piatte, fondali sia di sabbia che di poseidonia e il vado con la spiaggia di sassi. Si può raggiungere a piedi con un sentiero costiero, con il giro dell’isola in barca ed è possibile essere accompagnati con la barca taxi per trascorrervi una intera giornata di mare.

  • Accessi al mare,  Cosa Fare,  Mare

    La Torretta del Bagno

    Sotto il Castello si trova la Torretta del Bagno. La Torretta si raggiunge con un sentiero che parte dalla zona dell’Elibase. Consigliata la mattina presto fino al primo pomeriggio perchè dopo è in ombra. Si può stare sugli scogli piatti, si scende abbastanza bene in mare e l’acqua è subito profonda. Sconsigliata se c’è vento di Scirocco. L’ultima opera fortificata della Repubblica di Genova a Capraia: la “sortita”a protezione del forte San Giorgio Forse qualcuno fra i tanti visitatori che ogni anno scendono alla torre del Bagno per tuffarsi nel limpido mare di Capraia avrà sostato perplesso di fronte a quei muretti sbrecciati che tuttora affiorano dalla vegetazione lungo il…

  • Archeologia,  Trekking

    I Palmenti del Castello

    La porzione nord della spianata rocciosa prospicente il castello è interamente occupata da una serie di coppie di vasche scavate interamente nella roccia ed allineate in sequenza. Queste strutture vengono denominate Palmenti e venivano utilizzate per la pigiatura dell’uva e la produzione del vino. I grappoli erano probabilmente ammassati e pigiati nella vasca superiore (1) in modo che il succo colasse, attraverso un canaletto (2) ed un versatoio (3), nella vasca inferiore (4). Questa, di dimensioni più piccole, aveva il fondo inclinato verso uno degli angoli da dove il mosto veniva raccolto per mezzo di recipienti. Intorno alla vasca superiore ci sono degli incavi scavati nella roccia (5) che probabilmente…

  • Bere & Mangiare,  Cosa Fare,  Soggiornare

    Da Beppone

    Di Elisa Casagrande Montesi Beppone, pescatore Capraiese, decide di aprire negli anni sessanta la sua attività. Me la immagino un po’ come il dopo lavoro ferroviario, ma del mare. La nipote di Beppone è Caterina che ai tempi della colonia penale conosce Lello, un agente di polizia penitenziaria che diventerà suo marito, e insieme dedicheranno la loro vita al locale. Caterina e Lello sono i genitori di Cristina, l’attuale proprietaria che conferma la terza generazione di questo ristorante ormai storico. Alcuni anni dopo decidono di allargarsi diventando un albergo con cinque camere, di cui quattro doppie o ad uso singolo e una tripla. Gli ospiti possono pernottare e fare la…