Agricoltura,  Capraia

Le Capre di Capraia

Di Elisa Casagrande Montesi

Il Saracello, azienda agricola, nasce nel 2016 con un obiettivo: riportare sull’isola l’antica pratica dell’allevamento e della produzione del formaggio di capra. Nel 1873 con la “casa di lavoro all’aperto”, ossia la colonia penale si dà slancio ad un allevamento non più solo di sussistenza ma anche di commercio locale. Era possibile, infatti, l’acquisto dei prodotti per gli abitanti dell’isola presso lo spaccio. La chiusura del carcere determina l’abbandono dell’allevamento, riportato poi in auge da Elio Gambardella e infine dal Saracello.

Imprenditoria eroica e coraggiosa quella dei tre soci ed amici Alessandro, Iacopo e Massimiliano che nella primavera del 2016 iniziano quest’avventura. Il gregge, composto da capre di razza camosciata adattatesi subito all’isola, si nutre di macchia mediterranea presente ovunque sul territorio. Il latte appena munto parte dalla stalla per arrivare, in pochi minuti, al caseificio dove viene trasformato dalle sapienti mani di Fulvio in yogurt, robiola e ricotta. Ma è con il Mursa che Capraia si fa conoscere al mondo per il suo formaggio di qualità. Premiato al World cheese award a Bergamo nel 2019, prende il nome da una delle piante d’eccellenza della macchia e di Capraia, l’elicriso (Mursa in dialetto Capraiese). Sapore complesso, come complessa è la terra da cui deriva, affinato in orci di terracotta dove viene adagiato su cuscini di elicriso giallo.

Potete acquistare i loro prodotti al punto vendita che trovate in paese. 

Per maggiori info

ilsaracello@gmail.com

www.capreacapraia.it

0586 905266

Il Saracello nel 2016